Salta al contenuto
Rss







Per antichi sentieri verso valichi e rifugi

Salita al Rifugio Andolla - 2061 m: due ore partendo da Cheggio. Si raggiunge l'Alpe Ronchelli dopo aver attraversato il Loranco, si sale fino al pascolo dell'Alpe Andolla, dominato dall'omonimo Pizzo.
Dal rifugio è possibile seguire diversi itinerari di grande interesse escursionistico e alpinistico:

  • la traversata in Val Bognanco attraverso il Passo Preia;
  • la traversata al Camposecco per il Passo Coronette, dove si trova il bivacco a 9 posti del CAI di Villadossola;
  • la traversata a Gondo, in Svizzera, attraverso la Val Vaira per il Passo d'Andolla (2428 m.);
  • la salita al Bivacco Varese, sotto le pendici del Mittelrueck (Pizzo Loranco).


Escursione al Passo di Saas (o Antronapiana) - 2830 m.: si sale alle case dell'Alpe Granarioli, ci s'inoltra in Val Troncone e si giunge all'Alpe di Cingino Di qui si sale a nord fino all'Alpe Corone e si arriva al passo (2 ore da Cingino), che offre il panorama sulla Val di Saas, il Monte Rosa e il Cervino.


Gran traversata delle Alpi Ossolane: in 25 tappe percorre le Valli Ossolane. Una tappa interessante sono le testate delle Valli Bognanco e Antrona.


Ascensioni con vista sul Cervino e Monte Rosa

Joderhorn, Antigine e Stellihorn: dalle vette e dai passi della Catena Joderhorn, Antigine e Stellihorn (tra il Passo del Monte Moro e il Passo di Saas) si gode il panorama sui gruppo del Monte Rosa e del Miscabel. L'accesso è possibile anche attraverso la funivia del Passo del Monte Moro, da Macugnaga. Ottimi punti di partenza sono il Rifugio Oberto e il Bivacco Antigine.
Lo Joderhorn (3034 m) è un famoso belvedere sulla parete est del Monte Rosa, così come lo Stellihorn (3436 m) nel Vallese. Il Passo d'Antigine (2386 m) è una sella nevosa sullo spartiacque un tempo usato dai contrabbandieri. Più in alto il Pizzo d'Antigine (3188 m), da cui si stacca la catena che separa la Valle Antrona dalla Valle Anzasca.


Costiera Laugera, Pizzo San Martino, Pizzo del Ton: la Costiera Laugera si stacca dal Pizzo Antigine correndo verso est tra le Valli Antrona e Anzasca.
Il Pizzo San Martino (2733 m) e il Pizzo del Ton (2675 m) offrono ascensioni interessanti e ampi panorami fino al Bernina e alle Prealpi Ossolane.


Cresta di Saas: è la catena di confine della Punta di Saas al Pizzo Bottarello. Si presta ad una bell'attraversata che scavalca le numerose cime (ben 9 le superiori a 3200 m) con splendidi panorami verso la Val di Saas, il Cervino e il Monte Rosa. La base d'appoggio più indicata è il Bivacco Camposecco. Per l'ascensione al Pizzo Bottarello è invece da preferire il bivacco Varese.


Punta di Saas e cime circostanti: la Punta di Saas (3193 m.) è un imponente, massiccia montagna tra il Passo di Saas e quello di Camposecco. In questa zona sono molto belle le ascensioni alla Punta della Rossa (2911 m.), al Pizzo Loraccio (3242 m.) e al Pizzo Bottarello o Sonnighorn (3487 m.).


Gruppo del Pizzo d'Andolla: spartiacque tra le Valli Antrona e Saas, è uno fra i massicci più frequentati dagli alpinisti. Il Pizzo di Loranco (Mittelrueck), di 3363 m., si presenta come una massiccia piramide rocciosa; sul lato est offre la classica arrampicata "Cresta del Lago Maggiore". L'accesso consigliato è dal rifugio Andolla o dal Bivacco Varese. IL Pizzo Andolla, con i suoi 3656 m. è la cima più alta del gruppo; sulle sue pendici si trovano due ghiacciai, uno sulla Valle Antrona e l'altro sulla Val di Saas.


Lo sci alpinismo

Salita alla Punta di Saas - 3204 m.: itinerario in 6-7 ore copre un dislivello di 1852 m., con partenza dalla diga di Campliccioli. Dalla diga di Campliccioli si sale con ripido pendio all'Alpe Loro, Banella e Scarone. Di qui si giunge al Lago Camposecco a una quota di 2325 m. si risale il piccolo ghiacciaio di Camposecco e, lasciati gli sci, si percorre un canalino che porta al Passo. Qui, con breve arrampicata si giunge in vetta.


Salita al Pizzo Fornalino - 2562 m.: supera un dislivello di 1065 m. in 3 ore e mezzo. Partenza dall'Alpe Cheggio, che porta al Passo del Fornalino (2345 m.). Si lasciano gli sci al passo e s'imbocca un canalino che conduce in vetta.


Al Pizzo Ciapè - 2394 m.: il dislivello è di 1167 m. Partendo al tornante a quota 1227 m. sulla strada da Antronapiana a Cheggio, la ripida salita giunge all'Alpe Cama da cui si arriva all'antecima del Ciapè (2239 m.) dove, lasciati gli sci, si prosegue sulla cresta sino alla vetta.





Inizio Pagina Comunità Montana delle Valli dell'Ossola - Sito Ufficiale
Via Romita n.13 Bis - 28845 Domodossola (VB) - Italy
Tel. (+39)0324.226611 - Fax (+39)0324.226666
Codice Fiscale: 92017490035 - Partita IVA: 92017490035
EMail: info@cmvo.it
Web: http://www.cmvo.it


|