Salta al contenuto
Martedì 29 Luglio 2014
Versioni alternative: dimensione testo

Rss



Cenni Storici

immagine ingrandita Terme di Premia - Vecchie Vasche (apre in nuova finestra) La presenza di una sorgente di acqua calda nel Comune di Premia, è documentata da una bolla di Papa Paolo IV del 1556.
Tale documento, delimitando i confini della costituenda parrocchia di S. Rocco di Premia, ne identificava il confine a sud con il "rivo dell'acqua calda".
Miglior confine non poteva essere individuato, stante la presenza di un inconsueta zona a canneto e del vapori che si sprigionavano durante i periodi più freddi.
Gli usi che ne faceva la gente del posto erano diversi: l'abbeverata delle bovine, nel periodo successivo al parto quando è maggiormente temibile l'insorgenza della polmonite, la macerazione della canapa, il lavaggio dei panni ecc.
La caratteristiche dell'acqua era già stata messa in evidenza dal dott. Mosello Rosario in una ricerca apparsa sulla rivista Oscellana del 1989, la quale trattava nello specifico dell'acqua calda del "Rivo di Piedilago" e per la quale erano già state effettuate analisi chimiche a partire dal 1988.
Dal Rivo tuttora fuoriesce acqua ad una temperatura costante di 15° C.

Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite


Comunità montana delle Valli dell'Ossola - Sito Ufficiale
Via Romita n.13 Bis - 28845  Domodossola (VB) - Italy
Tel. (+39)0324.226611 - Fax (+39)0324.226666
Codice Fiscale: 92017490035 - Partita IVA: 02246790030
EMail: info@cmvo.it
Web: http://www.cmvo.it

|